Search for content, post, videos

vigilius mountain resort: il luogo perfetto per una fuga nella natura

La vacanza in montagna porta con sé diverse filosofie di pensiero: c’è chi desidera solo godere di un po’ di relax, e chi invece va in cerca di avventure e passeggiate nella natura. Niente paura, esiste un luogo in Alto Adige in grado di soddisfare tutti i gusti, ma soprattutto capace di farvi immergere in un’altra dimensione, in cui – siamo certi – ritroverete voi stessi. Stiamo parlando del vigiulius mountain resort, una vera e propria chicca incastonata sul monte San Vigilio, il gigante buono della regione di Lana, situata a metà tra Bolzano e Merano.

Accessibile solo tramite funivia, il vigilius mountain resort è un luogo da sogno, che è riuscito a coniugare il minimalismo e la sostenibilità in una formula accogliente e curata nei dettagli. Sarà forse per il caminetto che scalda la zona relax, oppure per le attività pensate per accompagnare l’ospite in un viaggio fatto di sport e relax (noi, ad esempio, ci siamo messi alla prova con il tiro con l’arco), ma al vigilius mountain resort – pur nelle sue linee asciutte e nel suo design minimal – ci si sente sempre nel posto giusto al momento giusto. Un luogo da cui non vorresti mai andartene. Merito anche, senza dubbio, della ricercata cucina del ristorante 1500 e della spa con vista sulle montagne da togliere il fiato. Interessante anche la scelta di spegnere il wi-fi alle 23, perfettamente in linea con la filosofia detox con cui è nato questo resort. Dopo un soggiorno, anche solo di un weekend, tornerete senza dubbio a casa rigenerati e pronti per le sfide che vi attendono.

vigilius mountain resort: come ci si arriva

Come detto, al vigilius mountain resort si accede soltanto tramite una funivia storica, di recente ristrutturata proprio dalla proprietà del resort (che altro non è che il patron dell’eccellenza altoatesina Dr. Schär). Un viaggio rapido, con vista a perdita d’occhio sulla valle di Lana.

 

Leggi anche > Nel cuore di Lana, scrigno nascosto dell’Alto Adige: cosa vedere e dove soggiornare

La struttura e il paesaggio

Una volta raggiunta la vetta, vi attende maestoso il corpo centrale del vigilius mountain resort, che con la sua struttura in legno e vetro si integra alla perfezione con il paesaggio circostante. Un vero e proprio luogo incantato in cui ritrovare una profonda connessione con la natura, e quindi con se stessi.

© Florian Andergassen

Le camere

Gli spazi del vigilius mountain resort declinano il quiet luxury nella sua anima più essenziale e attenta alla sostenibilità: nessuno sfarzo, ma grande attenzione ai dettagli. Come nel caso dello zaino da trekking a disposizione degli ospiti, oppure dei saponi rigorosamente solidi, che limitano l’utilizzo della plastica contenuta nei packaging più diffusi.

© Florian Andergassen

Le attività: che cosa fare al vigilius mountain resort?

Che cosa si può fare in questo luogo un po’ fuori dal mondo, direte voi? Qualsiasi cosa. Dal rilassarsi nella bellissima spa con vista sulle montagne dell’Alto Adige, alle attività che il vigilius mountain resort organizza per i propri clienti nel programma move&explore (come lo yoga mattutino, oppure sessioni di tiro con l’arco). Se invece amate passeggiare in mezzo alla natura, allora non potrete perdervi una breve escursione alla chiesetta del Monte San Vigilio, per poi proseguire fino al Lago Nero.

Foto: Beatrice Anfossi / Luxurypretaporter.it

La cucina gourmet del vigilius: il ristorante 1500

E dopo una giornata trascorsa tra spa e attività fisica, è il momento di ristorarsi con un’ottima cena. Ad accogliervi sarà la sala principale del ristorante gourmet 1500, immersa tra materiali naturali e vetrate che affacciano sulla vegetazione circostante. Il menù è alla carta, e vi permette di spaziare tra piatti eccellenti e i migliori vini, sempre nell’ottica di valorizzare i sapori naturali delle materie prime, trasmettere il valore della loro origine ed esprimere tutto il loro potenziale.

© Florian Andergassen

E dopo cena?

Come detto, il vigilius mountain resort è concepito per regalare ai proprio ospiti non solo il massimo del relax, ma anche un esperienza detox sotto tutti i punti di vista. Per questo nelle stanze non c’è la tv e il wi-fi si spegne alle 23: così il sonno sarà davvero ristoratore, immersi nel silenzio degli alberi del monte San Vigilio. Ma niente paura, per trascorrere qualche ora in compagnia c’è una stanza con il caminetto, oppure una sala cinema che ogni sera propone una proiezione diversa, e non solo in italiano.

© Florian Andergassen

 

Leggi anche > Destinazione perfetta per una vacanza con bambini: Lana, in Alto Adige

 

B.A.