Search for content, post, videos

Dauphine: la leggerezza per la SS2020 di Simone Tessadori

Indietro1 di 4

Un racconto di luce, spensieratezza e allegria attraverso i tessuti

La collezione Dauphine di Simone Tessadori nasce per ricordarci l’importanza della leggerezza nella vita, il saper affrontare la quotidianità con serenità e con un briciolo di giocosità, per rendere tutto più divertente. Leggerezza, che va anche a braccetto con la spiritualità e la ricerca di una pace interiore data dalla consapevolezza che ogni giorno è un dono e non è mai troppo presto per indossare paillettes e ricami in lurex.

Che sia benedetta la moda che ci mantiene volubili e leggere, anche quando vorremmo essere profonde

– Erica Jong

Foto: Ufficio Stampa

La ricchezza dei materiali distingue questa collezione: un caleidoscopio di colori, texture e sensazioni. Dal jersey plissé con micropaillettes alle sete microoperate in diversi pesi, dai tulle ricamati allo shantung e ai cotoni arricchiti da rafia per ricreare l’effetto della madreperla. L’immancabile rosa si adorna di una maquette di nuances ampia e variegata, che partono dal ceruleo, passano per il verde salvia e approdano all’aragosta brillante. Le silhouette sempre care al brand si evolvono e trovano nuove forme espressive in un minimalismo formale che lascia spazio espressivo al materiale ricercato.

Simone Tessadori

Foto: Ufficio Stampa

La sostenibilità è da sempre molto importante per Simone Tessadori: i materiali a composizione naturale, di manifattura italiana, e la realizzazione di ogni singolo capo nel laboratorio in provincia di Brescia ne certificano il prodotto come massima espressione del più autentico Handmade in Italy.

Tema principale di questa collezione SS2020 è il cerchio, che ritroviamo essere la base di sviluppo di ogni capo. A partire dai colli scultura, fino ai dettagli delle maniche e alle strutture delle gonne. Una collezione che celebra l’artigianalità e la creatività italiana che Simone Tessadori esprime appieno, reinterpretando e strizzando l’occhio all’Alta Moda per renderla quasi quotidiana.

Foto: Ufficio Stampa

Scopri le ultime tendenze nella nostra sezione dedicata: Luxury/Fashion

Indietro1 di 4